AULA TEODORIANA DI AQUILEIA LE RECENTI SCOPERTE

Work in progress🛠️

Prendiamo lo spunto da recenti scoperte relative a nuovi frammenti di affresco del soffitto della AULA TEODORIANA di Aquileia, sia per un report dei nuovi reperti sia per un piccolo excursus su una delle più importanti testimonianze musive della città tardoantica.

Ricostruzione della architettura della Basilica TEODORIANA di Aquileia

RECENTI SCOPERTE

La Cripta degli Scavi della Basilica di S. Maria Assunta ad Aquileia, che preserva l’aula nord del primitivo complesso basilicale teodoriano (età costantiniana) con i suoi eccezionali mosaici, è stata interessata da recenti scavi finalizzati ad una migliore valorizzazione. Grazie all’asportazione di alcune porzioni ancora in situ del soprastante pavimento della cd aula post-teodoriana, sono venuti in luce sia la fascia inferiore delle pareti affrescate ancora in situ sia numerosi intonaci dipinti, in giacitura secondaria nei livelli di crollo. Fra questi sono stati individuati almeno sei lacerti di soffitto (tre combacianti di 220 x 100 cm, due combacianti di 150 x 180 ed uno di 50×80) ed ulteriori 20 cassette contenenti ulteriori frammenti pertinenti allo stesso manufatto. E ricostruibile una decorazione policroma geometrica, che si collega a quanto in parte già noto.

INFORMAZIONI SULLO STATO DELLA CONSERVAZIONE

Al momento del recupero i lacerti sono stati bloccati nella posizione di crollo con schiuma poliuretanica. A causa del crollo gli elementi si sono frammentati in porzioni per lo più minuscole ed hanno perso complanarità, anche lo stato di conservazione della pellicola varia, al pari dello spessore degli strati di preparazione. Molti residui della terra di scavo sono ancora accumulati nelle fratture degli intonaci.

Si prevedono quindi la rimozione dalla schiuma poliuretanica, previo rilievo in scala 1:1, la pulitura della pellicola pittorica a umido e meccanica a bisturi, il consolidamento, l’incollaggio preliminare, la velatura,, il trattamento del retro e la svelatura del fronte, l’incollaggio sopra resina acrilica pura – in modo ca creare isole sempre più grandi – la preparazione del retro e quindi l’applicazione su pannelli di aerolam ed infine la stuccatura e la reintagrazione della pellicola pittorica

Altro frammento del soffitto già presente nelle raccolte museali
Porzione di affresco del soffitto di recente scoperta.

AULA NORD E AULA SUD

Gli scavi effettuati circa un secolo fa sotto il pavimento della basilica di Aquileia hanno riportato alla luce un grande mosaico, risalente al quarto secolo dopo Cristo, che ricopriva una vasta aula (aula sud) molto precedente all’attuale basilica.

Disegno mosaici aula sud

Il tappeto musivo ritrovato, di pregevole fattura, risulta ben conservato e mancante solo in corrispondenza delle maestose colonne della basilica e di qualche tomba.

la campata orientale del mosaico teodoriano dell’aula sud è interamente occupata dagli episodi della storia biblica di Giona.

Storia di Giona aula sud Aquileia

L’intero racconto rappresenta un’allegoria della resurrezione di Cristo, e più in generale, del destino ultraterreno che attende coloro che sono stati battezzati.

Storia di Giona aula sud Aquileia

I tre momenti salienti della saga dell’Antico Testamento sono ambientati all’interno di un contesto marino, popolato da polpi, seppie, delfini, anatre, e ravvivato da scene di pesca.

Verso nord, il profeta è gettato in mare da una barca e inghiottito da un mostro marino. Verso sud, dopo il tondo con l’iscrizione celebrativa di Teodoro, Giona è rigettato dal mostro dopo tre giorni, mentre nella scena successiva è colto mentre riposa sotto una pianta di cucurbitacee.

Abbiamo poi un altro simbolo cristico; il “Buon Pastore” (che riprende l’iconografia dell’’Hermes Crioforo”, ÎšÏÎ¹Î¿Ï•ÏŒÏÎ¿Ï‚, della statuaria greco-romana). Un Cristo giovanissimo ed imberbe (a raffigurare il suo “Essere senza Tempo”), porta la “pecorella smarrita” sulle spalle (quindi simboleggia il fatto che Gesù è Salvatore delle anime) e in mano regge la syrinx (la “siringa” o “Flauto di Pan”), lo strumento musicale dei pastori (che rappresenta la dolcezza con cui viene guidato il gregge).

(Immagine a sinistra: Aquileia – Mosaici di Teodoro. Gesù “Buon Pastore” con la syrinx, attorniato dagli animali del Creato).

Attorno, svariati tipi di animali (tutti realizzati con sorprendente e dettagliato realismo) del Creato, di cielo, di terra e di acqua. Allegoria dell’Umanità intera che fa parte del Suo “gregge”, senza alcuna distinzione di razza o provenienza culturale o geografica.

Nel mosaico troneggia anche una “Vittoria alata”, che non è più (ovviamente) quella “classica”, civile (e pagana) dell’Imperium Romanorum ma quella della Nuova Fede Cristiana.

Gli scavi, ripresi successivamente all’esterno, hanno portato alla luce i resti di un’altra aula (aula nord), in parte risalente allo stesso periodo di quella sud, coperta anch’essa da un vasto tappeto musivo,  mancante quasi solo in corrispondenza delle fondamenta del campanile che vi si erge sopra dal 1031.  I mosaici dell’aula nord risultano fatti con materiali meno pregiati ed eseguiti da mano meno esperta, fatta eccezione per una zona, situata a nord delle fondamenta del campanile, che presenta mosaici più antichi  dai colori brillanti,  di altissima scuola.

Disegno mosaici aula Nord

A Questi mosaici non sono inquadrabili  in un contesto storico/culturale latino o latino/cristiano. Dal loro esame, si ricavano, invece, indizi e ipotesi di lavoro che spostano le indagini verso gli ambienti culturali gnostici, presenti durante i primi secoli dell’era cristiana in tutto l’impero romano e particolarmente ad Alessandria d’Egitto. In particolare, lo studioso Renato Iacumin vede nei mosaici più antichi dell’aula nord  l’illustrazione iconografica di vari testi gnostici, tra i quali il libro I e IV del codice “Pistis Sophia

mosaici aula Nord

AQUILEIA PALEOCRISTIANA

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...