“ARMI” DEI CAMUNI : I COLTELLI DI LOVERE E INTROBIO

Riportiamo alcuni articoli della Dottssa Francesca Roncoroni che da anni si occupa della ricerca e della catalogazione di queste armi.

I coltelli del tipo Introbio o del tipo Lovere sono coltelli in ferro del I sec a. C – II Sec d. C dotati di fodero in materiale composito (ferro e legno), noti in letteratura sia per ritrovamenti archeologici sia per raffigurazioni su graffiti ed incisioni rupestri come quelle della valle Camonica. Sono armi caratteristiche della tarda età del Ferro nell’Italia Settentrionale, con particolare riferimento all’area alpina e peri-alpina.

 Esistono inoltre altri esemplari, citati da vari studiosi come pertinenti o assimilabili a questi due tipi, (coltelli di Peschiera del Garda, Sanzeno e Ortisei, della necropoli di Santa Maria di Zevio-VR, Casalromano MN, Peschiera del Garda. I reperti si trovano in luoghi di conservazione distanti tra loro, a Martigny e Zurigo in Svizzera, a Milano (MI), in Valle Camonica e in Val Sabbia (BS), a Trento (TN), a Ortisei (BZ) in Italia e a Innsbruck in Austria. Dalle analisi comparate dei reperti pertinenti ai due tipi hanno inoltre dimostrato l’effettiva derivazione del tipo Lovere dall’Introbio, al di là di semplici intuizioni o ipotesi proposte in passato. Interessante é comparare i reperti coll’analisi delle incisioni rupestri della Valle Camonica, dove sono rappresentati gli stessi tipi di coltelli, prevalentemente il tipo Introbio, sporadicamente il Lovere, ma anche altri più antichi. La mancanza dei rivestimenti delle impugnature dei reperti archeologici, originariamente in materiale organico, costringe a concentrarci sulle incisioni proprio per poter definire questi aspetti.

Il corpus delle incisioni di queste armi è costituito da 82 figure. Le incisioni sono diffuse nella media Valcamonica in quattordici siti, e su un totale di 22 superfici rocciose, affioranti dal terreno o in parete, e 2 frammenti di piccole dimensioni conservati presso il Municipio di Piancogno. . Dall’analisi delle incisioni è stato possibile evidenziare l’aspetto zoomorfo delle impugnature e dei puntali dei foderi,

COME SONO RINATI I COLTELLI AL MUSEO NARDO DI CETO

***********************************************************

ALTRE ARMI: L’ASCIA ALABARDA ALPINA

Pubblicità

Un pensiero riguardo ““ARMI” DEI CAMUNI : I COLTELLI DI LOVERE E INTROBIO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...